Genetica Predettiva

Genetica Predettiva

genetica dna

 

ANALISI GENETICA

Il nostro DNA, tramite i geni da cui è costituito è il custode di tutte le informazioni che ci riguardano, molte delle quali siamo oggi in grado di “leggere” ed interpretare.
Modificazioni dei geni conducono a diversità individuali, alcune delle quali sono responsabili dell’insorgere di diverse patologie. Si parla di genotipo eterozigote qualora, nell’ambito di una coppia di alleli rappresentata da un gene di origine paterna e uno di origine materna, si presenti una mutazione che interessi un solo allele, si parla invece di genotipo omozigote positivo se interessa entrambi gli alleli o di genotipo omozigote negativo nel caso in cui non vi sia alcuna mutazione.

I TEST PREDITTIVI

I test predittivi consentono l’individuazione di polimorfismi genetici che non sono di per se stessi causa di malattia ma comportano un aumento del rischio a sviluppare una determinata patologia in seguito all’esposizione a fattori ambientali scatenanti. Esistono infatti polimorfismi genetici relativamente comuni ma che se associati tra loro e combinati con specifiche componenti ambientali (stile di vita, alimentazione, esposizione ad agenti inquinanti…) possono elevare notevolmente il rischio di sviluppare una patologia.
La nostra società è caratterizzata da un progressivo fenomeno di invecchiamento con una prevalenza di malattie croniche e degenerative che determinano un crescente carico di disabilità. La soluzione, almeno per una parte di questi problemi, può essere garantita da interventi di tipo preventivo su stili di vita, comportamenti e fattori di rischio.
Al giorno d’oggi possiamo considerare l’analisi di singole sequenze genetiche come una delle conquiste nell’ambito della diagnostica moderna.
Oggi ognuno di noi ha la possibilità di utilizzare a vantaggio della propria salute le informazioni fornite dalla genetica, utilizzando metodi veloci, non dispendiosi o indaginosi.

L’ANALISI DI UN GENE SPECIFICO DEVE ESSERE ESEGUITA UNA SOLA VOLTA NELL’ARCO DELLA VITA

Le informazioni forniteci da un analisi genetica permettono di individuare i “punti deboli” dei nostri geni, infatti una combinazione sfavorevole può ostacolare la qualità di vita sotto diversi aspetti, per esempio nell’ ambito dei processi di eliminazione della sempre più crescente quantità di tossine provenienti dall’ambiente o nel manifestarsi di malattie con predisposizione familiare, le quali includono diverse forme di cancro.
Come infatti è stato ampiamente accertato, la suscettibilità individuale all’insorgenza del cancro risulta dalla combinazione di diversi fattori esogeni ed endogeni, che comprendono anche differenze individuali nel metabolismo nonché abitudini alimentari scorrette.
Tramite un’analisi genetica viene così sostenuta e spronata la consapevolezza dei singoli individui, cosicché ciascuno di noi possa contribuire attivamente alla salute ed al benessere propri ed a quelli dei propri familiari.

SAPERE È SEMPRE UN VANTAGGIO!

Il vantaggio, a seconda della situazione, risiede nella PREVENZIONE, nella DIAGNOSI o nei PROVVEDIMENTI da intraprendere.
Un’ analisi genetica individualizzata per fattori di rischio apre oggi nuove vie alla diagnosi precoce ma soprattutto alla prevenzione. Anche nel caso in cui la patologia si sia già manifestata, un test genetico ci permette in molti casi di intervenire con provvedimenti terapeutici adeguati e mirati.
Questo genere di analisi può fornirci utili informazioni anche riguardo a numerose patologie croniche, quali ad esempio: arteriosclerosi, morbo di Alzheimer, osteoporosi, parodontite, trombosi, nonché diverse forme di cancro.

IN CHE COSA CONSISTE IL TEST?

Per poter effettuare un analisi genetica è sufficiente una piccola quantità di sangue o di saliva, per questo motivo i test possono essere eseguiti facilmente anche sui bambini.
Nel nostro laboratorio, dal campione viene isolato il materiale genetico, il DNA. A seconda del tipo di analisi da effettuare, viene presa in considerazione solo la piccolissima sequenza di DNA interessata che viene riprodotta artificialmente fino ad ottenere materiale sufficiente per l’analisi, al fine di ricercare un’eventuale mutazione.
Il DNA così isolato viene normalmente conservato per poter eventualmente effettuare ancora più velocemente analisi successive. In alternativa se il paziente lo desidera, il DNA isolato viene eliminato.ANALISI GENETICA
Il nostro DNA, tramite i geni da cui è costituito è il custode di tutte le informazioni che ci riguardano, molte delle quali siamo oggi in grado di “leggere” ed interpretare.
Modificazioni dei geni conducono a diversità individuali, alcune delle quali sono responsabili dell’insorgere di diverse patologie. Si parla di genotipo eterozigote qualora, nell’ambito di una coppia di alleli rappresentata da un gene di origine paterna e uno di origine materna, si presenti una mutazione che interessi un solo allele, si parla invece di genotipo omozigote positivo se interessa entrambi gli alleli o di genotipo omozigote negativo nel caso in cui non vi sia alcuna mutazione.

I TEST PREDITTIVI

I test predittivi consentono l’individuazione di polimorfismi genetici che non sono di per se stessi causa di malattia ma comportano un aumento del rischio a sviluppare una determinata patologia in seguito all’esposizione a fattori ambientali scatenanti. Esistono infatti polimorfismi genetici relativamente comuni ma che se associati tra loro e combinati con specifiche componenti ambientali (stile di vita, alimentazione, esposizione ad agenti inquinanti…) possono elevare notevolmente il rischio di sviluppare una patologia.
La nostra società è caratterizzata da un progressivo fenomeno di invecchiamento con una prevalenza di malattie croniche e degenerative che determinano un crescente carico di disabilità. La soluzione, almeno per una parte di questi problemi, può essere garantita da interventi di tipo preventivo su stili di vita, comportamenti e fattori di rischio.
Al giorno d’oggi possiamo considerare l’analisi di singole sequenze genetiche come una delle conquiste nell’ambito della diagnostica moderna.
Oggi ognuno di noi ha la possibilità di utilizzare a vantaggio della propria salute le informazioni fornite dalla genetica, utilizzando metodi veloci, non dispendiosi o indaginosi.

L’ANALISI DI UN GENE SPECIFICO DEVE ESSERE ESEGUITA UNA SOLA VOLTA NELL’ARCO DELLA VITA

Le informazioni forniteci da un analisi genetica permettono di individuare i “punti deboli” dei nostri geni, infatti una combinazione sfavorevole può ostacolare la qualità di vita sotto diversi aspetti, per esempio nell’ ambito dei processi di eliminazione della sempre più crescente quantità di tossine provenienti dall’ambiente o nel manifestarsi di malattie con predisposizione familiare, le quali includono diverse forme di cancro.
Come infatti è stato ampiamente accertato, la suscettibilità individuale all’insorgenza del cancro risulta dalla combinazione di diversi fattori esogeni ed endogeni, che comprendono anche differenze individuali nel metabolismo nonché abitudini alimentari scorrette.
Tramite un’analisi genetica viene così sostenuta e spronata la consapevolezza dei singoli individui, cosicché ciascuno di noi possa contribuire attivamente alla salute ed al benessere propri ed a quelli dei propri familiari.

SAPERE È SEMPRE UN VANTAGGIO!

Il vantaggio, a seconda della situazione, risiede nella PREVENZIONE, nella DIAGNOSI o nei PROVVEDIMENTI da intraprendere.
Un’ analisi genetica individualizzata per fattori di rischio apre oggi nuove vie alla diagnosi precoce ma soprattutto alla prevenzione. Anche nel caso in cui la patologia si sia già manifestata, un test genetico ci permette in molti casi di intervenire con provvedimenti terapeutici adeguati e mirati.
Questo genere di analisi può fornirci utili informazioni anche riguardo a numerose patologie croniche, quali ad esempio: arteriosclerosi, morbo di Alzheimer, osteoporosi, parodontite, trombosi, nonché diverse forme di cancro.

IN CHE COSA CONSISTE IL TEST?

Per poter effettuare un analisi genetica è sufficiente una piccola quantità di sangue o di saliva, per questo motivo i test possono essere eseguiti facilmente anche sui bambini.
Nel nostro laboratorio, dal campione viene isolato il materiale genetico, il DNA. A seconda del tipo di analisi da effettuare, viene presa in considerazione solo la piccolissima sequenza di DNA interessata che viene riprodotta artificialmente fino ad ottenere materiale sufficiente per l’analisi, al fine di ricercare un’eventuale mutazione.
Il DNA così isolato viene normalmente conservato per poter eventualmente effettuare ancora più velocemente analisi successive. In alternativa se il paziente lo desidera, il DNA isolato viene eliminato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a navigare su questo sito web, accetti l'utilizzo di cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi